Liceo Classico

Il Liceo Classico Dante è nato per volontà del Granduca di Toscana Leopoldo II nell’anno 1853, come scuola pubblica laica, contrapposta alla scuola pubblica religiosa dei Padri Scolopi. E’ la scuola di stato più antica d’Italia ed è stata inizialmente denominata” Liceo fiorentino”, per prendere poi il nome di “Dante”.Dal 1921 è in via Puccinotti, affacciato su Piazza della Vittoria, inserito quindi in quell’area che si sviluppò, ai margini dei viali, come area residenziale della borghesia impiegatizia della città che aveva ospitato la capitale del regno.L’edificio, progettato dall’Architetto Coppedé ( figlio), ha un prospetto classicheggiante, a cui corrisponde, all’interno, uno sviluppo su tre piani, con ampie aree comuni ed aule ariose e luminose, che offrirono da subito agli studenti un ambiente adatto all’attività scolastica ben più dei monasteri riadattati che furono destinati alle altre istituzioni scolastiche successivamente sorte in città.Annessa all’edificio scolastico è anche la struttura dell’ampia palestra, alla quale si accede attraversando un campo da basket all’aperto. Sul retro un ampio giardino con essenze di vari tipi.La lunga storia della scuola è conservata non solo negli archivi, ma soprattutto nelle collezioni di materiale didattico esposto negli atrii e nella biblioteca (testi, strumenti scientifici, museo scientifico naturalistico e mineralogico, modelli didattici in vetro) che costituiscono un patrimonio che è stato conservato nei decenni ed educa già con la sua presenza al valore della conservazione e della conoscenza del patrimonio umano della cultura. Come si può evincere da quanto detto, la scuola ha sempre affiancato e dato valore sia alla competenza linguistica e filologica delle materie umanistiche, sia alla competenza teorica ed esperienziale delle materie scientifiche, offrendo agli studenti una preparazione che li mette realmente nelle condizioni di affrontare qualsiasi percorso di studio universitario e di avere una profonda ed ampia cultura personale. Le competenze nelle lingue straniere sono sempre state incrementate con corsi madrelingua extracurricolari finalizzati alle certificazioni dei livelli da B1 a C2 in inglese, francese, tedescoe spagnolo.Soprattutto con l’impatto massiccio delle nuove tecnologie nella vita sociale, la sfida è fornire agli studenti una autonomia di giudizio basata sui valori civili ed umani che costantemente la cultura europea richiama attraverso i suoi insegnamenti, rendendoli capaci di cogliere ciò che di meglio offre la ricchezza della società contemporanea. I valori di Cittadinanza e Costituzione trovano nella didattica quotidiana e nella convivenza il loro ambito di studio e di esperienza.Questo obiettivo stiamo perseguendo innovando dove è opportuno la didattica e sfruttando gli apprendimenti informali che lo strumento dei Percorsi per le competenze trasversali e di orientamento ( ex Alternanza scuola lavoro)ci offre. Dal 2011 nel Liceo classico si fanno esperienze presso le Istituzioni pubbliche ( Regione Toscana, Comune di Firenze e dell’area metropolitana) e culturali (Università, Aniaf, Biblioteche, Musei, teatri), presso le aziende associate alla Confindustria, sia nei settori di applicazione diretta delle competenze umanistiche, come il settore della Comunicazione, sia in ambito scientifico, economico, giuridico. Esperienze che sia affinano le competenze trasversali,sia orientano per il futuro.La creatività non viene certo in secondo piano, con le attività di scrittura, recitazione, lettura ad alta voce, musica, espressione artistica, che vengono coltivate sia nelle ore si scuola ( materie tradizionali ed esperienze di scuola/lavoro) che nelle attività extracurricolari che possono essere scelte dagli studenti.Ogni anno le classi quarte partono per una gita in Sicilia per assistere alle rappresentazioni delle opere del teatro greco a Siracusa, durante l’anno scolastico vengono offerte a tutti gli studenti opportunità di formarsi una cultura teatrale e musicale presso i teatri della città. I viaggi di istruzione vengono calibrati secondo le esigenze culturali ed umane delle singole classi dal consiglio dei docenti e motivati didatticamente .La competitività nel merito, vissuta però con leggerezza, viene esaltata negli agones, nella partecipazione a concorsi di scrittura creativa, certamina di lingue classiche, gare sportive dei tornei studenteschi, olimpiadi di matematica e di italiano, nei quali gli studenti spesso eccellono in campo nazionale. Nelle sezioni collegate potrete leggere i campi di eccellenza nei quali i nostri alunni, si distinguono vincendo competizioni. Quel che conta per noi è comunque che tutti i nostri studenti , con costanza riconosciuta anche da indicatori nazionali come la Fondazione Agnelli, si affermino dopo la Maturità nei vari campi del sapere e delle professioni con carriere regolari e valori positivi.

Powered by Wonderlab
@2018 - 2019 ISS Alberti - Dante
Privacy - Accesibilità - Note Legali
Credits by
Wonderlab
Privacy - Accesibilità - Note Legali
@2018 - 2019 ISS Alberti - Dante
Credits by Wonderlab